Oltre alle essenze caratterizzanti gli habitat presenti in Oasi come Farnia (Quercus robur), Carpino (Carpinus betulus) e Brugo (Calluna vulgaris), qui si ritrovano anche altre essenze degne di nota, come ad esempio Betulla (Betula pendula), Pioppo (Popolus tremula), e alcuni ma significativi esemplari di Castagno (Castanea sativa). Tra gli arbusti ricordiamo il Nocciolo (Corylus avellana) e il Sambuco (Sambucus nigra) i cui frutti danno sostentamento a roditori e uccelli presenti in Oasi.

Presso stagni di bosco e area umida si possono incontrare alcune specie raggruppate con il termine di vegetazione di riva di cui fanno parte l’Ontano nero (Alnus glutinosa), il Salice bianco (Salix alba) e Salicone (Salix caprea). Proprio gli stagni danno dimora ad alcune piante acquatiche come la Mazzasorda maggiore (Thypa latifoglia), la Fragmite (Phragmites australis), la Ninfea bianca (Nymphaea alba).

Da citare, almeno per il profumo dei suoi fiori in primavera, la Robinia (Robinia pseudoacacia).

  • slide
  • slide
  • slide